Internet a Bergamo. Quale scuola superiore può vantarsi di essere stata la prima? Ovvio, l'ITC Belotti

Internet a Bergamo. Quale scuola superiore può vantarsi di essere stata la prima? Ovvio, l'ITC Belotti

 

Ci sono cose di cui posso essere orgoglioso. Una di queste è che ero presente il primo momento in cui internet varcò le mura dell’ITC Belotti. Io c'ero.

Era il 1993, il lontano 1993. Mi trovavo nel laboratorio Zero dell'ITC Belotti di Colognola. Per chi non ha fatto il Belotti il “laboratorio 0” non significa nulla. Chi invece ha camminato a lungo per quei corridoi si ricorda dell’esistenza di un laboratorio segreto dove si poteva entrare solo se accompagnati da un professore o per progetti speciali. Oggi lo chiamerebbero Laboratorio AREA 51 ma non so neppure se oggi esiste ancora.

All’epoca era il laboratorio con le apparecchiature informatiche più evolute. La prima stampante laser, una HP LJ4, il primo masterizzatore 2X, il primo pentium 4 con 16 Mega di Ram e il primo modem a 56K per connettersi esclusivamente alle BBS.

Li si svolgevano i progetti più interessanti, quelli che stimolavano la creatività degli studenti.

Quel giorno eravamo nel laboratorio 0 per la redazione del giornalino scolastico. C’eravamo io e Roberto Spreafico che stavamo completando un articolo che sarebbe stato pubblicato sul Buondì Botta. Il giornale si chiamava in quel modo in riferimento al nome della scuola, ITC Bortolo Botta Belotti. Alla postazione con cui solitamente si accedeva alla BBS dell’informagiovani di Bergamo c’era un po’ di trambusto. Il professor Gruber stava facendo degli esperimenti e ad un certo punto, con un sorriso sulle labbra, ci disse: “Ragazzi, volete vedere Internet?”

Io e Roberto ci avvicinammo con fare sospetto perché non sapevamo ancora di cosa si stesse parlando. Li per la prima volta ho scoperto cosa era internet. Internet all’epoca non era nulla. Solo pagine testuali con fondo bianco e alcune (poche) immagini. Google non esisteva e l’unico vero motore di ricerca era Altavista e il web assomigliava più a un foglio di blocco note che a una pagina web. Per navigare si utilizzava Netscape Navigator.

All’epoca bisognava fare attenzione, per navigare in internet serviva una connessione telefonica e quindi la navigazione costava, costava cara. La scuola aveva un budget specifico per il laboratorio 0 e bisognava prestare attenzione.

Quel giorno credo sia stato uno dei primi, se non il primo, in cui una scuola secondaria superiore di Bergamo ha avuto accesso ad internet. L’ITC Belotti si è sempre distinto per innovazione tecnologica, non a caso è stato anche tra i primi ad avere un sito web.

Sono passati 20 anni da quella prima volta e il mondo web è cambiato. Social media, ADSL, Fibra e tante altre tecnologie hanno cambiato il mondo ma alla base c’è ancora un semplice linguaggio: HTML.

Vediamo però come sono cambiate le cose negli anni:

 

1993:

  1. Linguaggio principale di interpretazione di un sito web: HTML 1.0
  2. Linguaggio principale di programmazione di un sito web: C++ CGI
  3. Velocità media di una connessione web: 0,014 Mbit
  4. Motore di Ricerca: Altavista
  5. Browser: Netscape Navigator
  6. Possibilità per gli utenti di creare un proprio sito web: Praticamente nessuna
  7. Social Network: Il Bar della scuola
  8. Video: Streaming con pixel da 1cmX1cm
  9. Smartphone: Inesistenti
  10. GPRS/UMTS/EDGE: Inesistenti
  11. Indirizzi mail: Solo a pagamento
  12. Wi.Fi: Inesistente

 

2017:

  1. Linguaggio principale di interpretazione di un sito web: HTML 5 + CSS + Javascript
  2. Linguaggio principale di programmazione di un sito web: PHP
  3. Velocità media di una connessione web: 7 Mbit
  4. Motore di ricerca: Google
  5. Browser: Firefox, Chrome, Edge/Internet Explorer
  6. Possibilità per gli utenti di creare un proprio sito web: Praticamente infinite
  7. Social Network: Facebook, Instagramm e mille altre possibilità
  8. Video: Streaming in 4K, Netflix, Infinity, Amazon Prime Video
  9. Smartphone: Primo veicolo di accesso al web
  10. GPRS/UMTS/EDGE: Tutto superato, stiamo entrando nell’era 5G
  11. Indirizzi mail: Gratuiti un po’ ovunque
  12. Wi-Fi: Un po’ ovunque

 

 

Cosa ci aspetta il futuro? Nel 1989 la sfida era avere il sito web più bello, dove il meglio era una gif animata. La maggior parte delle aziende non ne vedeva l’utilità, solo le più lungimiranti volevano un sito web ma si faticava a trovare un’agenzia in grado di realizzare un sito web.

Oggi il fondatore di Facebook sta lavorando per connettere ad internet tutto il mondo e la sfida è cambiata. Tutti hanno un sito web e tanti sono in grado di realizzarne uno. Siamo di fronte non più ad una condivisione di informazioni ma ad un’intelligenza distribuita in grado di prevedere il traffico e di suggerirti il percorso migliore in accordo con altri 5000 dispositivi permettendo a tutti di arrivare a destinazione con 5 minuti di ritardo e non a 50 di arrivare in orario e a tutti gli altri di fermarsi in coda per 2 ore.

Chi dominerà questa intelligenza?

La mia speranza è che gli studenti di oggi dell’ITC Belotti siano parte di questa evoluzione.

Rate this item

(3 votes)
Fabio Zinesi

Appassionato di Tecnologia, Ex Studente dell'ITC Belotti oggi mi occupo di nuove tecnologie informatiche che vanno dalla realtà aumentata alla marketing automation

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Realizzazione Siti Internet Bergamo è un progetto di KNOWEB s.r.l., Web Agency di Bergamo specializzata nella progettazione di strategie di Web Marketing per le aziende che vogliono aumentare la loro visibilità sul online.

Dai nostri uffici di Bergamo realizziamo strategie di comunicazione online che integrano diversi servizi: realizzazione di siti web, e-commerce, piani editoriali per Blog, posizionamento SEO, campagne AdWords, Landing Page, Newsletter e sviluppo di App per sistemi IOS e Android.
Per maggiori informazioni visita www.knoweb.srl